Antilope Alcina

/Antilope Alcina
Antilope Alcina2018-11-15T09:33:41+00:00
CLASSE
Mammiferi
FAMIGLIA
Bovidae
NOME SCIENTIFICO
Taurotragus oryx
DOVE SI TROVA NEL PARCO
Safari
DISTRIBUZIONE.
Presente in Africa a sud del Sahara ma con molte zone di assenza.

DIMENSIONI.
Il maschio è lungo fino a 3,45 mt. e la femmina 2,7 mt., coda esclusa.

HABITAT.
Savane e boscaglie aperte ed aride, anche fino a 4.500 mt. di altitudine

ALIMENTAZIONE.
Si nutre di erbe e piante varie. Sopporta bene la sete.

RIPRODUZIONE.
La gestazione dura 8,5 – 9 mesi. Nasce un solo cucciolo, che resta acquattato al suolo per 1 settimana e poi segue la madre. Il primo cibo solido viene preso già ad 1 settimana di vita ma l’allattamento dura 6 mesi. Le corna iniziano a spuntare ad 1 mese. Maturità sessuale a 15-24 mesi.

NOTE.
Nonostante la mole, può superare ostacoli alti anche 2 mt. Vive in gruppi di qualche dozzina di esemplari, guidati da 1-3 maschi dominanti. I maschi giovani formano gruppi a parte. È stato parzialmente addomesticato in Sud-Africa per la carne. Longevità 20-25 anni. È indicata anche come “Eland”.

L’antilope alcina, detta anche eland comune, appartiene alla famiglia Bovidae e abita le savane e le pianure dell’Africa orientale e meridionale. È la seconda antilope vivente più grande al mondo (seconda solo all’eland gigante) raggiungendo un’altezza al garrese di 130-180 cm e un peso variabile tra 300 kg alla tonnellata dei maschi di maggiori dimensioni. A differenza di molte altre antilopi, le corna diritte e a spirale sono presenti in entrambi i sessi. La dieta dell’antilope alcina è costituita principalmente da erba, rami e foglie da cui ottiene la maggior parte dell’acqua di cui abbisogna. È attiva nelle prime ore del mattina e al crepuscolo, mentre rimane pressoché inattiva nelle ore più calde e centrali della giorno. Forma branchi composti solitamente da 30-80 individui che eccezionalmente possono arrivare a contarne circa 500. Non è un abile corridore ma risulta infaticabile al piccolo trotto potendo coprire distanze enormi. Molto potente muscolarmente, se allarmata può saltare fino a tre metri in altezza da ferma. Data la mole, allo stadio adulto non ha praticamente predatori abituali, mentre da giovane è predata da leoni, licaoni e iene macchiate. L’aspettativa di vita media è di circa 10-20 anni (25 in cattività).